Mazzetti 1846 - catalogo - page 46

Il vitigno
Come il Barbaresco, il Barolo è ottenuto esclusivamente dal nobile vitigno del Nebbiolo,
nelle sottovarietà Lampia, Michet, e Rosé. Anche il Barolo è un Docg: è figlio della terra
di Langa, l’eccellenza di un territorio di 11 Comuni dai quali svettano una serie di
castelli medievali. Su tutti domina quello di Barolo, da cui il vino prende il nome.
Caratteristiche organolettico sensoriali
Grappa dalla personalità nobile e raffinata. Di colore giallo paglierino, le sue note florali
tipiche del distillato di Nebbiolo, caratterizzano il suo profumo. In evidenza i sentori di
legno tostato e vaniglia, frutto dell’affinamento in barríque.
Affinamento
Le grappe di singolo vitigno appena distillate vengono stoccate in serbatoi di acciaio
inox per un periodo non inferiore a 6 mesi. Per la grappa di Moscato e Barolo affinato
inizia un periodo di invecchiamento di almeno 18 mesi. Questo processo avviene in
barríque da 225 litri in essenze di rovere francese di allier e cher, stagionato 3 anni.
Si garantisce così al prodotto quel caratteristico colore ambrato
dal gusto morbido e vanigliato.
Abbinamento
Ideale come digestivo a fine pasto, abbinato con cioccolato al latte o fondente con
piccoli dolcetti di pasticceria.
Temperatura di servizio
Da servire intorno ai 17° C, come per tutte le grappe invecchiate. In caso di dubbio,
è consigliabile degustare la grappa leggermente più fresca, in quanto è sempre poi
possibile riscaldarla nel palmo della mano avvolgendo il bicchiere
prima di porgerla al palato.
1...,36,37,38,39,40,41,42,43,44,45 47,48,49,50,51,52,53,54,55,56,...108
Powered by FlippingBook