Mazzetti 1846 - catalogo - page 8

È a Montemagno che l’alambicco della Grappa Mazzetti
ha cominciato a fumare, da oltre centocinquantanni.
Risalgono al 1846 infatti i primi documenti ufficiali che
testimoniano l’inizio dell’attività di distillazione della Famiglia
Mazzetti di Montemagno in provincia di Asti; una grande
passione per la Grappa diede vita ad un’attività che oggi
ha del leggendario.
Nel 1878 Pietro Mazzetti fu il continuatore illuminato di
quest’arte antica. Apportando alcune fondamentali migliorie
ai metodi di distillazione e affinamento, conferì lustro ed
impulso a quella che ancor oggi è conosciuta come una
tra le Distillerie più antiche e prestigiose d’Italia.
Era così iniziato il lungo cammino di un marchio capace
di ottenere, pur nel passaggio tra le grandi evoluzioni
storiche, sociali e tecnologiche che hanno segnato l’Italia
contemporanea, i più alti riconoscimenti e le massime
onorificenze del settore.
LA NOSTRA STORIA
IA
t
che l’alambic o della Grappa Mazzetti
i
i t a fu are, da oltre centocinquantan i.
isalgono al 1846 infatti i primi documenti ufficiali he
i
i
l’i i i ll’ tti it i i tillazione della Famiglia
tti i Monte agno in provincia di Asti; una grande
i
r la Grap a diede vita d un’attività che oggi ha
del legg ndario.
l 1878
Pietr
zetti
fu il continuatore ill
i
di quest’arte antica. Apportando alcune fondamentali
migliorie ai metodi di distillazione e affiname to, conferì
lustro ed impulso a quella che ancor ggi è conosciuta
com una tra l Distillerie più antiche e pr stigiose d’Italia.
r
ì iniziato il lungo cam ino di un marchio cap ce
i tt
r , pur nel pas ag io tra le grandi evoluzioni
i
,
i li e tecnologiche che han o segnato l’Itali
, i più alti riconoscimenti e le massime
i
d l settore.
8
Acquarello della sede storica delle Distillerie Pietro Mazzetti
in Montemagno (Luca Mancini)
Acquarello ll
t rica delle Distillerie Pietro Mazzetti
in Monte
ancini)
1,2,3,4,5,6,7 9,10,11,12,13,14,15,16,17,18,...108
Powered by FlippingBook